Home » Comunicati » Mancato rispetto delle regole: denuncia in prefettura

Mancato rispetto delle regole: denuncia in prefettura

Alzi la mano chi, sui banchi di scuola, non ha mai ascoltato gli insegnamenti dei docenti sulla disciplina e il rispetto delle regole: ora, da adulti, cerchiamo nel nostro piccolo di diffonderli e trasmetterli al prossimo. Ieri sera, all’evento “Trasparenza e rispetto delle regole” con ospite la consigliera regionale Antonella Laricchia, abbiamo reso noto il testo della lettera protocollata in prefettura, di cui riportiamo i punti salienti, per segnalare le violazioni delle norme statutarie e regolamentari della classe politica barlettana.

La composizione delle Commissioni consiliari dopo i cambi di casacca? Illegittima.
L’avevamo già denunciato due anni fa, ma tutti i partiti hanno fatto orecchie da mercante e nel frattempo le Commissioni, che non rispettano il criterio di proporzionalità tra esponenti di maggioranza e minoranza, sono addirittura diventate sette sulle nove previste, in violazione dell’art. 72 del Regolamento del Consiglio comunale.

La relazione annuale del Sindaco sul volontariato? Inesistente.
Eppure ce ne sono di associazioni che col loro prezioso apporto contribuiscono allo svolgimento delle attività del Comune, ma, mancando la relazione, non ci è dato sapere nel complesso l’indicazione dei rapporti convenzionali, delle iniziative di collaborazione, degli indirizzi programmatici e dei dati quantitativi sul coinvolgimento dei volontari e dell’utenza, così come richiede l’art. 56 dello Statuto comunale.

L’obbligo di risposta alle istanze dei cittadini? Ignorato.
Ne abbiamo presentate diverse di istanze negli ultimi due anni e, nonostante lo Statuto all’art. 61, richieda una “rapida valutazione” e “risposta nel più breve tempo”, mai nessun riscontro in merito è giunto da parte degli assessori Pansini (Bilancio), Dimatteo (Manutenzione urbana), Divincenzo (Ambiente) e il sindaco Cascella (Cultura) che col loro silenzio hanno mortificato l’impegno che abbiamo profuso per dare un contributo alla crescita della nostra città.

La Commissione di Controllo e garanzia sulla relazione delle attività svolte nel 2016? Inadempiente.
Verrebbe da dire: chi controlla i controllori? I cittadini. E come cittadini segnaliamo che la Commissione non risulta aver mai calendarizzato, nè votato, nè pubblicato alcun verbale sulla relazione delle attività del 2016, contravvenendo alle indicazioni contenute nell’art. 85, del Regolamento del Consiglio comunale.

La verifica e relative deduzioni sullo stato di attuazione delle linee programmatiche attraverso due relazioni annuali? Interpretabile.
L’art. 41 dello Statuto, che a prima lettura sembra imporre un obbligo di due relazioni annuali da parte della Commissione Controllo e garanzia, ci sembra poco chiaro e a tal proposito chiediamo che la Prefetta di concerto col Segretario Comunale di Barletta ne chiarisca la natura.

Con questi presupposti, quale giudizio si può dare sul rigore nell’osservanza delle norme da parte di Sindaco, diversi assessori e consiglieri comunali di ogni schieramento e partito? Una sola parola: insufficiente.

Chiediamo alla Dott.ssa Clara Minerva di intervenire al fine di richiamare i rappresentanti politici ad adempiere al proprio dovere istituzionale in modo da rimediare alle mancanze di questi anni e far sì che, almeno negli ultimi mesi di consiliatura, sia ristabilita la piena legittimità delle Commissioni consiliari.

Da parte nostra, continueremo a confrontarci coi cittadini sulle proposte e soluzioni da mettere in pratica per migliorare la vivibilità nella nostra città e invitiamo i barlettani, che non si riconoscono più in questa classe politica, ad unirsi al nostro percorso di attivismo civico sin dalla prossima assemblea pubblica che si terrà oggi alle ore 18.30 in via Marulli, 9.
Continueremo lo studio, avviato già dall’inizio dell’anno, dei punti programmatici, nella speranza possano servire nel prossimo futuro a rendere finalmente Barletta, una città a 5 stelle.

Attivisti 5 stelle Barletta – Lettera prefettura_(03/10/2017)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*